Sostegno alla popolazione di Petrinja

Un terremoto di magnitudo 6.4 della scala Richter è avvenuto a Petrinja, in Croazia, 29 dicembre 2020 attorno alle 12.20 ed è stato avvertito in buona parte dell’Italia, lungo la costa Adriatica, da Trieste all’Abruzzo. A causa della forte scossa sono crollate una scuola e un asilo. Al momento sono state ufficializzate sette vittime.

I media hanno raccontato di gravi danni, con edifici crollati, interruzione di elettricità e linee telefoniche. Il centro di Petrinja è stato totalmente distrutto, come affermato dal sindaco Darinko Dumbovic: „La situazione è come a Hiroshima“. La popolazione impaurita si è riversata sulle strade e in luoghi all’aperto. In un tweet la Croce Rossa Croata, intervenuta per i soccorsi, parla subito di „situazione molto grave“. Il numero delle vittime è salito a sette, tra queste cui una bambina di 12 anni e un giovane di 20 anni.

Poche ore dopo il Veneto, da cui erano partiti i primi soccorsi per la Croazia, ha tremato tre volte nel giro di pochi minuti: l’ultima scossa di magnitudo 4.4 ha scosso la provincia di Verona, con epicentro a Salizzole.

L’Unione dei Serbi in Italia, come molte atre organizzazioni, ha deciso di dare il proprio sostegno alla popolazione di Petrinja e di tutta la regione di Banija. Abbiamo contattato Padre Goran Kalamanda della parrocchia serbo-ortodossa di Glina e deciso insieme che le donazioni raccolte verrano poi ridistribuite in collaborazione con la parrocchia e tutti gli aiuti verrano pubblicati sulle nostre pagine social e sui siti ufficiali per garantire al progetto massima trasparenza.

Contiamo sul vostro aiuto ❤️

Puoi inviare il tuo contributo facendo riferimento ai seguenti dati bancari del conto intestato a Unione dei serbi in Italia

Codice IBAN: IT53 K030 6909 6061 0000 0176 259
Causale: Terremoto Petrinja

—————-

Zemljotres magnitude 6,4 po Rihterovoj skali dogodio se u Petrinji 29. decembra 2020. oko 12.20 časova i osetio se u velikom delu Italije, duž jadranske obale, od Trsta do Abruca. Zbog snažnog zemljotresa urušili su se škola i vrtić. Trenutno je ozvaničeno sedam žrtava.

Mediji su izvestili o ozbiljnoj šteti, urušenim zgradama, nestancima struje i prekidu telefonskih linija. Centar Petrinje je totalno uništen, kako je izjavio gradonačelnik Darinko Dumbović: „Situacija je kao u Hirošimi“. Uplašeno stanovništvo izlilo se na ulice i na otvorene prostore. U tvitu je Hrvatski Crveni Krst odmah govorio o „vrlo ozbiljnoj situaciji“. Broj žrtava porastao je na sedam, uključujući dvanaestogodišnju devojčicu i dvadesetogodišnjaka.

Nekoliko sati nakon što je Veneto, iz kojeg je otišla prva pomoć Hrvatskoj, podrhtavao tri puta u roku od nekoliko minuta: poslednji udar magnitude 4,4 potresao je provinciju Veronu sa epicentrom u Salicolu.

Savez Srba u Italiji, kao i mnoge druge organizacije, odlučio je da pruži podršku stanovnicima Petrinje i čitavog Banijskog kraja. Kontaktirali smo oca Gorana Kalamandu iz Srpske pravoslavne parohije iz Gline i zajednički odlučili da se prikupljene donacije potom preraspodele u saradnji sa parohijom i sva pomoć će biti objavljena na našim društvenim stranicama i službenim veb-sajtovima kako bi se obezbedila maksimalna transparentnost projekta.

Računamo na vašu pomoć ❤️

I ti možeš pomoći svojim prilogom preko bankovnog računa Saveza Srba u Italiji

IBAN: IT53 K030 6909 6061 0000 0176 259
Napomena: Donacija za zemljotres u Petrinji

Aggiornamento donazioni del 19/01/2021
Versamento del 08/02/2021
Aggiornamento del 05/02/2020