La riunione del Consiglio Direttivo dell’Unione dei serbi in Italia

Il 15 dicembre 2019, presso la sede dell’Associazione culturale serba „Vuk S. Karadzic“ di Trieste, si svolta la riunione del Consiglio Direttivo dell’Unione dei serbi in Italia (UdSI). Prima dell’inizio dei lavori, i membri dell’associazione ospitante e il loro presidente, Dejan Nikodijevic, hanno offerto un ricco pranzo per gli ospiti e per i membri dell’Unione stessa.

All’inizio dell’incontro, il Console Generale della Repubblica di Serbia a Trieste, Ivana Stojiljkovic, e il presidente della Comunità religiosa serbo-ortodossa di Trieste, Rade Milivojevic, hanno portato i saluti ai partecipanti e auspicato un buon lavoro. Hanno inoltre espresso il loro sostegno all’organizzazione delle Giornate della cultura serba in Italia, che si terrà a fine febbraio 2020 a Trieste, Udine e Vicenza, e avrà anche il carattere umanitario.


Dopo gli saluti iniziali, il presidente dell’UdSI, Dusan Aleksic, e i membri del relativo Consiglio Direttivo, hanno aperto l’incontro secondo l’ordine del giorno stabilito. È stata letta la relazione annuale delle attività svolte e sono stati illustrati e discussi i progetti previsti per il 2020 quali: Sostegno alle Cucine popolari per enclave serbe in Kosovo e Metohija, Giornate della cultura serba in Italia, 5 ° Festival serbo del folklore in Italia, Seminari per le scuole complementari serbe, Programmazione degli Eventi sportivi ed altre varie Manifestazioni culturali organizzate anche dalle singole Associazioni, membri dell’ UdSI.

All’incontro ha preso parte anche il vicepresidente dell’Associazione culturale giovanile serba di Trieste, Nikola Sandic, e il referente per la cultura dell’ UdSI, Lidija Radovanovic, anche il membro del Consiglio direttivo della stessa associazione che segue volentieri le attività dell’Unione dei Serbi d’Italia e desidera offrire un sostegno concreto ogni volta che potrà.

Sono stati ufficialmente nominati i nuovi collaboratori dell’UdSI: Darinka Bakajic di Roma e Dragana Milosevic di Milano, con l’obiettivo di rafforzare la collaborazione anche con queste due città dove vivono pure molti serbi. Sono stati inoltre nominati il referente per le attività umanitarie, Vera Novakovic di Treviso, e Mirko Galaso di Udine, come l’assistente della referente per la cultura dell’UdSI.

L’Unione dei Serbi in Italia è stata costituita 4 anni fa come l’organizzazione ombrello composta da 13 associazioni serbe, che operano sul territorio del Nord Italia, oltre che dai meritevoli singoli soggetti. L’obiettivo dell’Unione è di unire e valorizzare il lavoro delle singole associazioni serbe, di rafforzare la loro collaborazione e di promuovere la cultura e identità serba in Italia. Le attività dell’UdSI si fondano sul lavoro e sugli sforzi dei singoli volontari. Fin dalla sua istituzione, l’Unione ha spesso collaborato, oltre che con le istituzioni italiane, anche con le Parrocchie e Comunità religiose serbe in Italia, con le Scuole complementari serbe, con l’Ambasciata  e con i Consolati della Repubblica di Serbia, con i Consoli onorari, con le Unioni dei serbi di altri paesi Europei, nonché con le istituzioni serbe.