Unione dei serbi in Italia

2015-15-5--17-33-54L’immigrazione massiccia dei serbi in Italia ha avuto luogo negli anni novanta, durante e in seguito alla dissoluzione della ex Jugoslavia. Oltre ai serbi che popolano Trieste da diverse generazioni, un numero sempre crescente di persone di origine serba si stabiliscono in particolare nelle regioni del Nord Italia. Attualmente i più numerosi risiedono nella Regione Veneto.

Sin dall’inizio, la nostra immigrazione in Italia è stata maggiormente seguita ed aiutata dalle istituzioni ecclesiastiche serbo-ortodosse. Accanto alla storica Comunità serbo-ortodossa di Trieste, nel 1995 è stata fondata la parrocchia a Vicenza, e successivamente a Roma, Milano e Udine. Le parrocchie sono state il primo e il più importante luogo di aggregazione per la nostra gente. Tenevano accesa la fede e promovevano la preservazione dell’identità nazionale, favorendo la creazione di scuole, associazioni artistiche, culturali e sportive in grado di custodire la lingua, l’alfabeto cirillico, i costumi e tutto ciò che appartiene alla identità nazionale serba.

17-chiesa-serbo-ortodossa-di-s-spiridione-phsavella-chser01m crkva

Le attività presso le parrocchie, scuole ed associazioni costavano fatica e sono sopravvissute grazie a enormi sforzi dei singoli che hanno ricevuto il sostegno e la comprensione di poche persone. Grazie a loro, un numero sempre maggiore di persone del nostro paese ha partecipato ad eventi culturali e ad iniziative umanitarie che hanno distinto la nostra comunità negli ultimi venti anni. Il successo e l’espansione della nostra comunità hanno avuto l’appoggio anche di alcune istituzioni italiane e di singoli. L’istituzione delle nuove associazioni e dei dopo scuola di lingua serba continuano ancora.

Nel corso degli anni è sorta la necessità di unire le associazioni in un’unica organizzazione e il lavoro in tal senso è incominciato nel 2009. Il tentativo di costituire un’organizzazione ombrello è durato alcuni anni. Nel frattempo è stata istituita l’Assemblea della diaspora dei serbi (3 luglio 2010) e le associazioni di allora hanno scelto come sua delegata la signora Danica Krstić.

Danica Krstic

L’incremento delle attività delle associazioni, la sempre maggiore cooperazione reciproca e la conclusione del mandato della delegata ha incoraggiato il proseguimento dei lavori alla creazione della associazione ombrello.

L’Assemblea Costituente dell’Unione dei serbi in Italia si è svolta a Trieste il 19 aprile 2015, nei locali della Comunità religiosa serbo-ortodossa. Vi hanno preso parte i rappresentanti delle dieci associazioni dei serbi che hanno firmato l’Atto costitutivo ed eletto dieci membri al Consiglio Direttivo.

Come presidente della Federazione è stato eletto Dusan Aleksic (Associazione “Sloga” (Unità) di Vicenza-Bassano del Grappa), come vicepresidente Drasko Stojanović (Associazione „Pontes-Mostovi“ di Trieste), come segretario Jelena Mladenovic (Associazione „ACS Arzignano“ di Arzignano), come tesoriere Miroslav Vasic (Associazione „Sloga srpske dijaspore F.V.G.” (Unità della diaspora serba FVG) di Udine), come cancelliere Stadomir Perovic (Associazione “KUS Duga” (Arcobaleno) di Montecchio), come membri del Consiglio di sorveglianza Krnjeta Todor (“SKZ Sveti Sava“ (Santo Sava) di Valdagno) e Dejan Mitic (“KUS Duga“ (Arcobaleno) di Montecchio).

L’Unione dei serbi in Italia ha iniziato a lavorare con 10 associazioni:

1.“Graditi Budcnost – Costruire il futuro” di Тreviso-presidente Vera Novakovic

2. „Nikola Tesla“ di Udine- presidente Dejan Ljuskic

3. „Sloga srpske dijaspore – Unità della diaspora serba FVG“ di Udine – presidente Violeta Barjaktarevic

4. „Duga-Arcobaleno“ di Montecchio – presidente Nikola Pavlovic

5. „Santo Sava“ di Valdagno – presidente Miodrag Jankovic

6. „Sloga-Unità“ di Vicenza / Bassano del Grappa – presidente Dusan Aleksic

7. „Pontes-Mostovi“ di Trieste – presidente Dragana Antonijevic

8. „Vuk Karadzic“ di Trieste – presidente Aleksandar Milovanovic

9. „Arzignano“ di Arzignano – presidente Zivomir Ilic

10. „Dilla lontano – Tamo daleko“ di Brunico – presidente Jovica Miladinovic

11147095_10204301908290338_7829298125117830725_nDurante la riunione dell’Unione dei serbi in Italia tenutosi il 12 luglio 2015, l’Associazione “SKCO Kruna” (Corona) ha aderito all’Unione come undicesima associazione.

Speriamo che presto aderiscano anche altre associazioni che operano sul territorio della Repubblica Italiana e quelle che verranno costituite in futuro.